Endodonzia

endodonzia a Rovereto

Tra le varie branche specialistiche della moderna odontoiatria vi è l’endodonzia, che si occupa di curare i tessuti interni al dente. Questi ultimi infatti possono ammalarsi a seguito di una carie, di traumi o altre patologie.

Diviene quindi fondamentale curarli per evitare l’insorgere di conseguenze negative che possono compromettere in modo significativo la salute orale di una persona.

Trascurare simili problematiche può comportare di dover ricorrere a dei metodi chirurgici invasivi. L’odontoiatria odierna invece punta il più possibile alla conservazione dei denti naturali evitando l’estrazione ad ogni costo, fin dove possibile. Di fatto l’estrazione è ormai considerata l’ultima spiaggia, di fronte a una situazione definitivamente compromessa. Si effettua in sostanza quando non c’è molto altro da fare, o quando il restauro del dente compromesso non offrirebbe prospettive di durata accettabili.

Lo Studio Barcelli si occupa con grande attenzione all’endodonzia, un ramo dell’odontoiatria nato per individuare e curare i disturbi legati ai tessuti interni. Nel linguaggio comune si parla di devitalizzazione, una terapia che non significa interruzione dei processi vitali del dente ma qualcosa di più elaborato. Vediamo quindi di cosa si tratta e quali sono le metodologie adottate.

Che cos’è l’endodonzia

L’endodonzia si occupa di curare i disturbi dei tessuti interni della cavità orale, costituiti da polpa dentale, tessuto nervoso, tessuto connettivo e vasi sanguigni. È proprio grazie alla polpa che il dente resta ancorato alle gengive e all’osso. È quindi una parte importante da monitorare e curare nel momento in cui si manifesta qualche sintomo.

Sono vari i motivi per cui si fa ricorso all’endodonzia.

Il primo di questi è la carie a uno stadio avanzato. Se infatti viene trascurata si può verificare la necrosi della polpa e possono così insorgere patologie radicolari e parodontiti.

Altri fattori che possono creare problemi endodontici sono i seguenti:

  • Il bruxismo
  • Un trauma
  • Il reflusso gastroesofageo
  • Il consumo di cibi acidi
  • Un restauro non eseguito correttamente
  • Una cura canalare non eseguita a regola d’arte

Anche la presenza di un granuloma può essere legata a un’infezione della parte interna del dente. In questi casi se la guarigione non avviene con la terapia tradizionale può essere necessario ricorrere all’apicectomia, che consiste nell’asportazione microchirurgica della punta della radice del dente.

Per evitare la degenerazione di qualsiasi problema connesso alla polpa è molto importante imparare a riconoscere i sintomi di questa patologia. In genere uno dei segnali più frequenti è il dolore al dente o ai denti colpiti dal problema. Si verificano anche ipersensibilità al caldo e al freddo e gonfiore.

Nel momento in cui si avverte uno di questi sintomi la prima cosa da fare è rivolgersi subito al dentista che, grazie a una visita di controllo in urgenza, potrà verificare la situazione del paziente. Può pure succedere però che non si manifesti alcun sintomo. In questi casi allora si potrà scoprire se i tessuti sono ammalati attraverso un esame accurato tramite strumenti moderni.

Come effettuiamo il trattamento endodontico

Grazie alla visita di controllo è possibile verificare lo stato di salute dei tessuti interni al dente. Ciò è fondamentale anche perché possono pure non presentatesi dei sintomi, come accennato già in precedenza. L’esame del dentista consente quindi di prendere in tempo la situazione.

Se dall’analisi emerge che la polpa dentale è danneggiata procediamo quindi con la devitalizzazione, detta anche cura canalare. Procediamo quindi con la realizzazione di un’otturazione permanente, in cemento canalare e guttaperca. Sono entrambi dei materiali anallergici ed inerti, che non provocano cioè alcuna reazione da parte del sistema immunitario e sono sempre perfettamente tollerati.

La terapia endodontica consta di 3 fasi:

  • La prima fase è rappresentata dall’anestesia locale, indispensabile per evitare che il paziente possa provare dolore.
  • La seconda fase prevede l’isolamento della corona del dente per rimuovere la carie e la polpa ammalata.
  • La terza fase consiste nella pulizia dell’interno del dente con vari strumenti tecnologici e con irriganti disinfettanti.

Dopo questi step possiamo procedere con l’otturazione permanente. Quest’ultima viene effettuata dopo la detersione e la sagomatura dei canali radicolari. Precisiamo che il paziente non proverà dolore in quanto si utilizza appunto l’anestesia.

In seguito mediante una radiografia verifichiamo la qualità del lavoro effettuato. Solitamente le percentuali di riuscita della procedura sono elevate. La devitalizzazione (termine improprio) non è dunque come si può pensare una procedura per sottrarre vita al dente o ai denti interessati, ma è una vera e propria terapia di una malattia che colpisce il nervo del dente in maniera irreversibile. Tale dente continuerà a espletare tutte le sue normali funzioni, e se ricostruito nel migliore dei modi può durare tanto quanto un qualsiasi altro dente sano.

Dopo la seduta di devitalizzazione è possibile provare dolore o fastidio. Si tratta solitamente di una fase temporanea che può essere tenuta sotto controllo con degli antinfiammatori o antibiotici a seconda delle indicazioni del dentista. Noi specialisti siamo in grado di offrire un supporto completo al paziente in tutto il percorso della terapia endodontica. L’obiettivo da raggiungere è la salute della persona.Dopo questo trattamento il dente non costituirà più una fonte di infezione, ma tornerà nel pieno delle sue funzioni grazie al risanamento dell’infezione e alla ricostruzione della corona.

I tempi di ripresa sono solitamente rapidi per tutti i tipi di denti da trattare, inclusi i molari. Inoltre nel percosso di cura ci avvaliamo di strumenti moderni quali il microscopio operatorio, il rilevatore apicale elettronico, gli ultrasuoni endocanalari.

Qualsiasi cura ai denti è fondamentale per il benessere fisico e psichico della persona. La dentatura svolge un ruolo cruciale per chiunque sia nella relazione con sé stessi e con gli altri, sia per ragioni prettamente fisiche. Grazie alle visite di controllo periodiche da effettuare almeno una volta all’anno è possibile verificare in anticipo la presenza di numerose patologie, e intervenire dunque in modo tempestivo.


Se vuoi parlare con la segreteria puoi farlo comodamente telefonando allo Studio Dentistico Barcelli di Rovereto

Prenota una Visita Chiama Ora

Cosa pensano i pazienti
Dello Studio Dentistico Barcelli?

Puntiamo sempre all’eccellenza ed è per questo che la soddisfazione dei nostri pazienti è fondamentale. Ecco i motivi più comuni delle persone che come te decidono di rivolgersi a noi con fiducia.

Affidabilità e competenza

Diagnosi accurate e piani di cura personalizzati. Puntiamo sempre alla massima qualità e sicurezza.

Tecnologia e Protocolli

Tecnologie all’avanguardia e costanti investimenti nello sviluppo per migliorare la vostra esperienza.

Garanzia a Vita

Siamo così certi della qualità e affidabilità delle nostre cure che vi garantiamo il vostro nuovo sorriso. A vita.

Personale a disposizione

Siamo reperibili per qualsiasi esigenza 7 giorni su 7 festività comprese per garantirvi assistenza medica sempre.

Finanziamenti e Agevolazioni

Modalità di pagamento flessibili per le tue esigenze: finanziamenti a tasso zero, pagodil o dilazioni personalizzate.

Recensioni dei pazienti

La soddisfazione dei pazienti al primo posto. Siamo tra i più recensiti di tutto il Trentino-Alto Adige/Südtirol.

Se vuoi avere un secondo parere o vuoi fissare la prima visita

I nostri preventivi sono trasparenti e senza sorprese!

Prenotazioni Telefoniche al numero: +39 0464 421191

Indirizzo: Via Lungo Leno Sinistro, 24/E, 38068 Rovereto TN

Direttore sanitario dott. Nicola Barcelli Albo Odontoiatri Trento n. 562 P.IVA 02557050222

Aut.san. N.81 del 10/02/2021

© Riproduzione Vietata Powered by OSM Dental - Fotografia Right Brain Communication